/ Cronaca dal Nord ovest

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca dal Nord ovest | 10 giugno 2021, 10:49

Dal Nord Ovest. Frode fiscale milionaria con fatture false, in manette tre persone

Due fratelli, con la collaborazione di un terzo, aveva creato delle finte società a cui intestare le fatture

Dal Nord Ovest. Frode fiscale milionaria con fatture false, in manette tre persone

Tre persone in manette per frode fiscale milionaria e sequestro preventivo di sette milioni di euro da parte della Finanza di Torino. Le indagini, coordinate dal procuratore aggiunto Marco Gianoglio e dirette dal pm Elisa Pazè, hanno portato le Fiamme Gialle ad indagare su due fratelli dipendenti di un'azienda operante nel settore delle saldature di condotte per impianti industriali. La coppia aveva intestato ad un complice e ai suoi familiari tre imprese.

Quest'ultime venivano gestite in realtà dai due che emettevano fatture false nei  confronti di varie imprese torinesi, ma anche della provincia di Bergamo e Napoli e all'estero, operanti nel settore meccanico.  con interessi anche oltre i confini nazionali.

Il meccanismo prevedeva che l’impresa utilizzatrice una volta ricevuto il documento finto, pagasse il dovuto attraverso movimentazioni finanziarie tracciate, di modo da far apparire tali transazioni commerciali come effettivamente avvenute.

In realtà, gli importi dei bonifici percepiti dalle imprese emittenti venivano, successivamente, prelevati dai tre che provvedevano a restituire le somme incassate, senza l'IVA.

Dalle indagini è emerso che l'impresa gestita dagli indagati, nel 2017 e 2018, ha evaso le tasse per circa 2 milioni e mezzo di euro, nonché ha occultato parte delle scritture contabili al fine di non consentire l’esatta ricostruzione delle operazioni commerciali realmente effettuate.

Alla luce delle indagini il G.I.P di Torino ha messo ai domiciliari i due fratelli, disponendo l'obbligo di dimora a Torino per il terzo . Quest'ultimo, fino a febbraio 2020, ha percepito il reddito di cittadinanza.

Redazione TorinOggi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore