/ Economia e lavoro

Che tempo fa

Cerca nel web

Economia e lavoro | 09 maggio 2021, 12:50

Tari, Cna chiede una proroga per comunicare al Comune la scelta sul servizio di raccolta rifiuti

“Artigiani vivono una condizione di estrema incertezza : rimandare almeno fino al 30 settembre”

Tari, Cna chiede una proroga per comunicare al Comune la scelta sul servizio di raccolta rifiuti

Il Decreto Legge 116 / 2020 ha apportato delle importanti modifiche che intervengono sul servizio di raccolta e smaltimento di rifiuti urbani da parte di utenze non domestiche (tra le quali le imprese). Un servizio che ad oggi viene effettuato dai Comuni, per lo più raggruppati in Consorzi intercomunali. Il decreto citato attribuisce alle imprese, a partire dal 2022, la possibilità di scegliere, attraverso una comunicazione al proprio Comune, se continuare ad affidarsi al servizio pubblico e continuare a pagarlo attraverso il versamento della TARI, oppure di optare per un’impresa specializzata.

Un emendamento al Decreto Sostegni spiega Marco Pasquino, direttore CNA Piemonte Nord- stabilisce al 31 maggio il termine entro il quale le imprese devono comunicare al Comune dove hanno sede la scelta compiuta. Mancano otto mesi dall’entrata in vigore della nuova modalità di effettuazione del servizio rifiuti e conteggio della TARI, gli artigiani e le piccole imprese vivono ancora una condizione di estrema incertezza a causa delle limitazioni dovute alla pandemia COVID – 19. Inoltre c’è molta confusione perché non ci sono ancora gli elementi che consentano alle imprese di decidere in modo consapevole quale sia la scelta più conveniente per loro. I Comuni infatti non hanno ancora adeguato i propri regolamenti al nuovo sistema, come si può pensare che un’impresa possa decidere su una voce di spesa così importante? Chiediamo una proroga almeno fino al 30 settembre per poter effettuare la comunicazione ai Comuni e ci aspettiamo inoltre che venga abrogato il vincolo che lega l’impresa per cinque anni al tipo di servizio prescelto, che il Ministero della transizione ecologica ha interpretato come essere solo indicativo”.



C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore