/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 12 aprile 2021, 19:40

Svizzera, i tamponi gratis per i frontalieri fanno discutere

La Lega dei Ticinesi contesta: ''Perché dobbiamo pagare noi i test?''. L'Ordine dei farmacisti: ''Il virus non guarda i confini''

Svizzera, i tamponi gratis per i frontalieri fanno discutere

I lavoratori frontalieri hanno la possibilità di usufruire dei 5 tamponi mensili gratuiti messi a disposizione dalla Confederazione. Ma l'iniziativa non è ben vista dalla Lega dei Ticinesi partito che da sempre porta avanti il motto ‘padroni a casa nostra’ . «Non si capisce però perché i test ai frontalieri dovremmo pagarli noi! Che vengano fatturati al Belpaese» commenta il consigliere nazionale Lorenzo Quadri.

Ma al consigliere rispondono dall’Ordine dei farmacisti  del Canton Ticino. Il potavoce Federico Tamò: «Il virus non guarda certo i confini. Se quotidianamente entrano 70 mila persone in Ticino per lavorare è giusto che usufruiscano degli strumenti per poter arginare questa pandemia. Una volta tanto un provvedimento sensato Non possiamo e non dobbiamo fare distinzioni, ne va della salute della popolazione residente».

Per aggiudicarseli basta presentarsi in farmacia con il tesserino della cassa malati o il permesso di lavoro e la tessera sanitaria italiana.

Renato Balducci

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore