/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 04 aprile 2021, 12:00

A Stresa un'altra Pasqua senza turisti, intervista al sindaco Marcella Severino

“Con l’avvio della campagna vaccinale, spero che il turismo torni presto a distribuire benessere alle attività e alle famiglie”

A Stresa un'altra Pasqua senza turisti, intervista al sindaco Marcella Severino

A Pasqua solitamente si apre la stagione turistica ma la pandemia ha fatto slittare, anche quest'anno, la partenza del comparto. Abbiamo rivolto qualche domanda al sindaco di Stresa, Marcella Severino.

È la seconda Pasqua senza turisti, con quale stato d’animo la sta vivendo Stresa?

L’anno scorso non eravamo assolutamente preparati. Quest’anno, avendo sotto mano i numeri, sapevamo cosa ci stava aspettando. Stresa, fino al 2019, non aveva mai vissuto una crisi di presenze. Il turismo dava lavoro a tante persone di Stresa. Quest’anno, con l’avvio della campagna vaccinale, io ci voglio credere, spero che il turismo torni a distribuire benessere alle attività e alle famiglie di Stresa.

Il primo anno di pandemia è costato il dimezzamento dell’incasso dei parcometri, il 2021 non promette meglio, avete individuato risorse alternative?

Lo scorso anno Stresa Servizi ci ha girato il minimo contrattuale, negli scorsi anni ci avevano girato fino a 410 mila euro. Quest’anno avremo il contributo di sbarco che però è vincolato ad interventi sulle isole. Quest’anno ci aspettiamo un turismo diverso, con un’età media molto più giovane, un turismo di prossimità, di gente che si sposta a cui mettiamo a disposizione la nostra rete di sentieri.

Come intendete procedere con i plateatici, avete in mente tariffe scontate?

Lo scorso anno i plateatici erano gratuiti, sono stati compensati con i contributi statali che speriamo vengano riproposti anche quest’anno

Ci sono alberghi, ed eventualmente quanti, intendono prendersi una stagione di pausa?

Gli albergatori faranno le loro valutazioni. Certamente chi era abituato ad una clientela straniera è in difficoltà. Qualcuno sceglierà di non aprire ma riapriranno quelli che hanno già aperto nel 2020. All’offerta aggiungiamo anche i bed & Breakfast.

Che augurio di Pasqua si sente di fare agli stresiani?

Agli stresiani non posso che augurare che dai primi di maggio possano riaprire le attività, posso assicurare che faremo tutte le attività promozionali. Auguro di vivere serenamente questa Pasqua. Non posso dimenticare la ventina di persone ammalate di Covid e augurare loro che questo diventi al più presto un brutto ricordo.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore