/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 01 aprile 2021, 19:20

Dl Codiv, Nastri (FdI): "Servono veri ristori non briciole, sono vicino a Confcommercio''

"Quello che ci preoccupa è che a fronte di queste chiusure si continui a non prevedere adeguati sostegni"

Dl Codiv, Nastri (FdI): "Servono veri ristori non briciole, sono vicino a Confcommercio''

“Il governo nuovamente ha deciso di tenere l'Italia chiusa, a conferma che non c'è alcuna discontinuità rispetto a Conte ma una decisa continuità. E' incredibile che l'Italia continui per un altro mese ad essere stretta tra divieti e chiusure, senza dare alcuna speranza di futuro. Ed è assurdo che si tenga ostaggio un Paese a conferma del fallimento delle politiche governative e dell'inadeguatezza delle misure decise da questo governo”. Lo ha dichiarato il senatore novarese di Fratelli d’Italia, Gaetano Nastri, vice coordinatore vicario del partito di Giorgia Meloni in Piemonte, dopo la manifestazione che ha visto oggi in piazza i commercianti aderenti a Confcommercio di Novara, VCO e Vercelli.

“Quello che ci preoccupa – dice Nastri -  è che a fronte di queste chiusure si continui a non prevedere adeguati sostegni. Anche in questo caso il governo Draghi si è mosso in continuità con Conte. Aiuti dati a pioggia, senza un’adeguata selezione, con risorse sperperate per rifinanziare il reddito di cittadinanza o per mantenere l’inutile cashback (ben 5 miliardi di euro). E alle imprese, agli imprenditori? Briciole”.

“Fratelli d'Italia – conclude il parlamentare -  continua a ripetere che laddove si può aprire in sicurezza si deve farlo e soprattutto vanno dati ristori adeguati e sostegni a quelle categorie che più di tutte hanno subito il peso della pandemia. Penso in particolare al settore alberghiero colpito da una crisi gravissima per cui va ripristinato il sistema del credito, che oggi le banche hanno frenato”.

ECV

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore